Content Banner  

 

Sotto gli auspici dei Piccoli Architetti reazionari di Germania e nel contesto del para-massonico German Council on Foreign Relations, Bersani ha l’impudenza di proporre un’alleanza con il becchino dell’Italia, Mario Monti

 

 

 

 

Ci dispiace davvero, ma mentre proseguiremo imperterriti nella elaborazione delle

10 Serie di Proposte per il Governo dell’Italia dal 2013 in poi, da Democrazia Radical Popolare al Nuovo Centro-Sinistra (da costruire sulle ceneri del Vecchio) (clicca per leggere),

siamo ormai quasi certi di non poter dare alcun appoggio né indicazione di voto in favore della coalizione dei sedicenti progressisti, guidata (male) da Pierluigi Bersani.

La notizia di poche ore fa è la seguente:

“Bersani: ‘Pronti a collaborare con Monti. La replica: ‘Disponibile con chi vuole riforme’”, articolo redazionale del 5 febbraio 2013 per IL CORRIERE DELLA SERA (clicca per leggere).

Che dire?
Che le dichiarazioni di Pierluigi Bersani ci fanno vomitare.
Che Bersani si illude quando opina che questo tipo di dichiarazioni porteranno più voti.
Che, anzi, ha fatto l’ennesimo regalo di elettori incerti (avversi a Monti e alle sue politiche recessivo-depressive) a Silvio Berlusconi.
Che non si capisce cosa c’entri una coalizione di sedicenti progressisti e democratici con le posizioni di destra conservatrice e iperliberista rappresentate da Monti & Compari.
Che comprendiamo bene come, non per caso, un simile immondo connubio venga celebrato dinanzi alla sezione tedesca del para-massonico Council on Foreign Relations, visto che la casa madre newyorkese aveva già sottolineato il suo stolto endorsement a Mario Monti, come sottolineato dai Massoni di GOD in

Il Massone tecnocratico Mario Monti si fa alzare la palla dal para-massonico Council on Foreign Relations (consolidato pensatoio di grembiulini elitari) e schiaccia ogni residuo anelito di sovranità democratica per il popolo italiano (clicca per leggere).

Che, infine, questo atto segna la fine politica di Bersani, comunque vadano le imminenti elezioni.
Caro compagno Pierluigi, con questa mossa, la tua sorte è segnata.
Sarai utilizzato per un po’ dai “nemici” (Monti & Fratres), fintanto che non ti butteranno nella spazzatura.
E di amici, a sinistra, dopo che avessi governato per qualche mese di nuovo con Monti, te ne saranno rimasti molto pochi.
Sarà la stessa base del PD a prenderti a pomodorate in faccia.
A questo punto, l’unica speranza per il Partito Democratico è che la componente dei cosiddetti “giovani turchi” rinsavisca alquanto (Fassina rinneghi i contenuti della sua recente intervista al Financial Times) e presto prenda in mano le redini di un Nuovo Centro-Sinistra.
AD MAIORA.

 

LE CITTADINE E I CITTADINI DI DEMOCRAZIA RADICAL POPOLARE (www.democraziaradicalpopolare.it)

[ Articolo del 3-6 febbraio 2013 ]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per comunicazioni, scrivete a: info@democraziaradicalpopolare.it