Content Banner  

 

PDP (Partito Democratico Progressista). Il quarto principio guida: globalizzazione dei valori e dei diritti fondamentali dell’uomo. Se condividi, iscriviti all’Assemblea costituente

 

 

 

Facendo seguito a e invitando al ripasso di

PDP (Partito Democratico Progressista). Il primo principio guida: preminenza della politica sull’ economia. Se condividi, iscriviti all’Assemblea costituente

PDP (Partito Democratico Progressista). Il secondo principio guida: riabilitazione e rilancio della politica e della classe politica. Se condividi, iscriviti all’Assemblea costituente

PDP (Partito Democratico Progressista). Il terzo principio guida: la costituzionalizzazione del diritto al lavoro. Se condividi, iscriviti all’Assemblea costituente

presentiamo il quarto principio guida tra i 21 che, se condivisi, dovrebbero indurre chi li apprezzi ad iscriversi all’Assemblea costituente di questo nascente soggetto partitico (per iscriversi si utilizzi il link in alto a destra nella Home Page del sito  www.partitodemocraticoprogressista.it), con il fine di rigenerare radicalmente il menu della scadentissima e deludente politica italiana attuale:

 

Globalizzazione dei valori e dei diritti fondamentali dell’uomo.

Le politiche attuali:
I diritti umani sono stati usati come pretesto per perpetuare interessi di carattere geopolitico ed economico, anche tramite mezzi militari.

La risposta populista:
Convinzione che l’espansione dei diritti umani significhi “imperialismo”. Conseguente disinteresse nelle condizioni di vita di coloro che risiedono in stati non democratici.

La proposta del PDP:
Il PDP lavora ad una democratica e graduale espansione globale dei diritti umani, nel rispetto delle culture locali, da conseguire nel quadro di una piena attuazione della Dichiarazione Universale approvata all’O.N.U. nel 1948. Ciò implica l’attuazione di tutte le iniziative pedagogico-culturali, diplomatiche, politiche e militari che siano utili all’emancipazione degli oppressi e alla dignificazione piena della vita umana.

Perché lo diciamo:
In un mondo che va globalizzandosi, le istituzioni preposte a garantire la tutela dei diritti fondamentali dell'uomo hanno fallito miseramente e sono oggi prive di significato e potere reale.
Noi del PDP intendiamo rendere l’Italia protagonista di una rigenerazione del dialogo tra stati e popoli, ad oriente ed occidente, da meridione a settentrione, abbandonando ogni pregiudiziale etnocentrica nella definizione degli ideali e dei principi pratici che devono guidare l'umanità del XXI secolo.
Partendo dalla consapevolezza che l’autodeterminazione dei popoli può avere luogo solo quando questi sono pienamente consapevoli della scelta che stanno compiendo, e delle alternative a loro disponibili, la glocalizzazione dei valori e dei diritti fondamentali dell’uomo vuole, da un lato, proteggere ed estendere i diritti sanciti dalla Dichiarazione Universale del 1948, dall’altro promuovere il rispetto ed una adeguata valorizzazione delle culture extra occidentali.

 

 

LE CITTADINE E I CITTADINI DI DEMOCRAZIA RADICAL POPOLARE (www.democraziaradicalpopolare.it)

[ Articolo del 18-22 novembre 2017 ]


 

 

 

 

 

 

 

 

Per comunicazioni, scrivete a: info@democraziaradicalpopolare.it