Content Banner  

 

Norma Statutaria (Articolo 26 della Bozza di Statuto) dell’Associazione Eleanor Roosevelt, relativa alle associazioni collaterali pre e post-costituenti (a cura di DRP e GOD)

 

 

 

 

In connessione a

Anagrafe degli aspiranti costituenti dell’Associazione “Eleanor Roosevelt per il Socialismo Liberal” (a cura di DRP e GOD) Aggiornamento del 7-12 settembre 2014 (clicca per leggere)

Bozza di Statuto dell’Associazione “Eleanor Roosevelt per il Socialismo Liberal” completa di articoli e con norma relativa alle associazioni territoriali collaterali pre e post-costituenti. Aggiornamento del 7-12 settembre 2014 (a cura di DRP e GOD) (clicca per leggere),

mettiamo in evidenza:

 

Articolo 26
(Norma relativa alle associazioni territoriali collaterali  pre e post-costituenti)

  1. Prima dell’approvazione del presente Statuto in questa sede, è stata data la possibilità, a tutti coloro che sui territori di diverse regioni italiane o extra-italiane avessero avuto la necessità pre-politica e civile (onde agire immediatamente per conseguire importanti scopi associativi, magari in relazione ad alcune competizioni elettorali, oppure in quanto impegnati in un determinato confronto istituzionale e/o sociale richiedente una specifica veste giuridico-formale, etc.) di costituirsi da subito in associazione formalmente valida e avente personalità giuridica, dando vita, ad esempio, all’Associazione “New Deal per l’Australia”, “New Deal per il Portogallo”, “New Deal per la Calabria”, “New Deal per il Trentino”, New Deal per l’Emilia-Romagna”, “New Deal per il Friuli-Venezia-Giulia”, “New Deal per l’area metropolitana o per lo Stato di New York”, “New Deal per la Loira”, “New Deal per l’area di Londra”, “New Deal per l’ Île-de-France”, “New Deal per la Provincia di Milano”, “New Deal per il Comune di Firenze”, “New Deal per il Municipio x e/o il Quartiere y”, e cosi via. Le condizioni basilari affinché queste eventuali associazioni nazionali, regionali, provinciali, comunali e locali precedenti la costituzione formale della ER che avviene in data odierna, fossero riconosciute come legittimamente operanti in nome e per conto dei principi e delle finalità della costituenda Associazione “Eleanor Roosevelt per il Socialismo Liberal”, sono stati: 1) Tutti e ciascuno dei soci di queste “New Deal per xxx” che si siano presentati dinanzi al notaio per costituire una associazione su scala nazionale/statuale, regionale o provinciale o comunale o locale ispirata ai principi e alle finalità della ER e/o che successivamente abbiano chiesto e ottenuto la tessera di tali associazioni nazionali/statuali, regionali o provinciali o comunali o locali pre-costituenti, dovevano essere preliminarmente iscritti all’Anagrafe degli aspiranti costituenti dell’Associazione “Eleanor Roosevelt per il Socialismo Liberal”. 2) Gli statuti di queste associazioni nazionali/statuali, regionali o provinciali o comunali o locali ad hoc  dovevano essere redatti secondo il fac-simile seguente, pena la loro invalidità e illegittimità rispetto alla “Eleanor Roosevelt”. Di più, detti statuti avrebbero dovuto essere preventivamente esaminati e posteriormente autorizzati ufficialmente- una volta approvati in sede notarile- dal presidente del Comitato Costituente della ER, Gioele Magaldi. A queste poche e semplici condizioni, è stato dunque consentito, sin dal mese di settembre 2014, di istituire queste associazioni nazionali/statuali o regionali o provinciali o comunali o locali pre-costituenti rispetto alla effettiva costruzione generale della ER. Analoga opportunità di costituire associazioni territoriali collaterali e strutturalmente subordinate alla ER, verrà data anche dopo la costituzione ufficiale della “Eleanor Roosevelt”.
  2. Il seguente è il fac-simile di Statuto tassativamente vincolante per i costituenti delle varie, eventuali Associazioni nazionali, regionali, provinciali, comunali e locali delle varie “New Deal per xxx”, affinché dette entità collegate e subordinate strutturalmente alla “Eleanor Roosevelt” possano ricevere l’approvazione oggi del presidente del Comitato Costituente, domani dell’Ufficio di Presidenza della ER, di concerto con la Segreteria Generale:

Bozza di Statuto per le varie “New Deal per xxx”

Articolo 1
(Costituzione e Sede)
E’ costituita l’Associazione “New Deal per xxx”, con sede principale a …”


Articolo 2
(Natura e Durata)
L’Associazione agisce in piena autonomia da qualsivoglia gruppo o istituzione di natura ideologica, politica, confessionale, finanziaria e imprenditoriale. Ciò, eccezion fatta per l’Associazione “Eleanor Roosevelt per il Socialismo Liberal”. Anzi, la presente Associazione “New Deal per xxx” si dichiara collaterale, dipendente e vincolata agli scopi associativi, ai principi e agli organi statutari della “Eleanor Roosevelt”. In tal senso, la presente Associazione ha durata illimitata, a meno che l’Ufficio di Presidenza della “Eleanor Roosevelt” non ne disponga lo scioglimento e la liquidazione. L’Associazione non ha fini di lucro. Ogni mezzo economico di questa verrà utilizzato per conseguire gli scopi associativi ai sensi dell’articolo 3 del presente Statuto, il quale riprende alla lettera, onde perseguirli su scala territoriale più limitata, gli scopi associativi dell’articolo 3 della Bozza di Statuto dell’ Associazione “madre” Eleanor Roosevelt per il Socialismo Liberal.
L’Associazione nasce come pre-politica e compatibile con qualunque contemporanea appartenenza politico-partitica dei suoi aderenti

Articolo 3
(Scopi associativi)
La presente Associazione “New Deal per xxx”, persegue, su scala territoriale più limitata, gli identici scopi associativi elencati all’articolo 3 della Bozza di Statuto dell’Associazione “Eleanor Roosevelt per il Socialismo Liberal”. In tal senso, si allega al presente Statuto sia l’integrale Bozza di Statuto della ER nel suo aggiornamento più recente, sia il testo specifico dell’articolo 3 che ne elenca le finalità sociali.

Articolo 4
(Soci della “New Deal per xxx”)
Sono riconosciuti e denominati quali soci fondatori dell’Associazione “New Deal per xxx” quelle cittadine e quei cittadini che, personalmente o tramite delega, sono intervenuti alla formazione del presente atto costitutivo, essendo tuttavia già iscritti all’ Anagrafe degli aspiranti costituenti dell’Associazione “Eleanor Roosevelt”. Anzi, il fatto stesso di presentarsi quali soci fondatori della presente Associazione “New Deal per xxx”, con la sottoscrizione degli stessi scopi associativi della ER, li pone ipso facto nella condizione di iscritti all’Anagrafe degli aspiranti costituenti della ER. Tali soci fondatori, collettivamente, sono riconosciuti per un periodo di quattro mesi come membri di un “Comitato direttivo provvisorio” che dovrà eleggere nel suo seno un coordinatore, due vice-coordinatori e vari responsabili di settore per l’espletamento dei primi passi della nuova entità associativa, in attesa di una elezione formale di nuovi e più strutturati organi dirigenti. L’elezione di queste figure apicali pro-tempore dell’Associazione dovrà avvenire cosi: prima si designa il coordinatore che, per essere eletto tale, dovrà avere il voto della maggioranza assoluta degli aventi diritto. Poi il coordinatore avrà facoltà, sentiti gli altri soci fondatori, di proporre i nomi dei due vice-coordinatori e dei responsabili dei vari settori. Ogni proposta relativa a un nome, tuttavia, dovrà essere approvata a maggioranza assoluta dei presenti alla data in cui il coordinatore avrà convocato il Comitato direttivo provvisorio.  Sono riconosciuti e denominati quali soci ordinari dell’Associazione “New Deal per xxx” coloro che verranno successivamente proposti dai soci fondatori e approvati/tesserati dal “comitato direttivo provvisorio”, con votazione a maggioranza assoluta dei membri di tale comitato presenti alla votazione convocata dal coordinatore (senza limite di numero dei presenti per rendere la votazione valida). Possono essere soci ordinari tanto le persone fisiche che giuridiche, gli enti, le associazioni, aziende, gruppi, fondazioni, movimenti, etc. Anche i soci ordinari, per essere tesserati come tali, dovranno essere già iscritti all’ Anagrafe degli aspiranti costituenti dell’Associazione “Eleanor Roosevelt”. Anzi, il fatto stesso di presentarsi quali soci ordinari della presente Associazione “New Deal per xxx”, con la sottoscrizione degli stessi scopi associativi della ER, li pone ipso facto nella condizione di iscritti all’Anagrafe degli aspiranti costituenti della ER. Qualora, successivamente, si venga sospesi o espulsi o si receda dall’Associazione “madre” Eleanor Roosevelt per il Socialismo Liberal, si viene contemporaneamente sospesi, espulsi ed esclusi dalla condizione di socio della presente “New Deal per xxx”.

Articolo 5
(Organi dell’Associazione)

  1. Comitato direttivo provvisorio, in carica per i primi quattro mesi di vita dell’Associazione, allorché nessun altro Organo associativo sarà vigente. Scaduti tali quattro mesi, tale Comitato sarà sciolto in termini definitivi.
  2. Segreteria
  3. Assemblea parlamentare dei soci

Gli eventuali regolamenti particolari per i funzionamenti dei vari Organi dell’Associazione, ad eventuale integrazione di quanto già stabilito nel presente Statuto (ma mai in contraddizione con esso, pena la loro totale illegittimità), verranno proposti, approvati e/o modificati, a maggioranza assoluta dei presenti, nei vari consessi in cui siano stati elaborati e sottoposti a deliberazione.

Articolo 6
(Comitato direttivo provvisorio: articolo transitorio)
Come già esplicato nell’articolo 4 del presente Statuto, i  soci fondatori intervenuti alla sottoscrizione del presente atti, collettivamente, sono riconosciuti per un periodo di quattro mesi come membri di un “Comitato direttivo provvisorio” che dovrà eleggere nel suo seno un coordinatore, due vice-coordinatori e vari responsabili di settore per l’espletamento dei primi passi della nuova entità associativa, in attesa di una elezione formale di nuovi e più strutturati Organi dirigenti. L’elezione di queste figure apicali pro-tempore dell’Associazione dovrà avvenire cosi: prima si designa il coordinatore che, per essere eletto tale, dovrà avere il voto della maggioranza assoluta degli aventi diritto. Poi il coordinatore avrà facoltà, sentiti gli altri soci fondatori, di proporre i nomi dei due vice-coordinatori e dei responsabili dei vari settori. Ogni proposta relativa a un nome, tuttavia, dovrà essere approvata a maggioranza assoluta dei presenti alla data in cui il coordinatore avrà convocato il Comitato direttivo provvisorio. Durante i quattro mesi del suo incarico, il Comitato avrà pieni poteri di approvare il tesseramento di soci ordinari (stabilendo l’entità della tassa d’iscrizione e di altre eventuali contribuzioni straordinarie durante i primi quattro mesi di vita associativa) e di prendere qualsivoglia decisione relativa alla gestione della presente Associazione “New Deal per xxx”, sempre con la modalità del voto a maggioranza assoluta dei presenti a qualunque deliberazione calendarizzata dal coordinatore eletto tra i fondatori (senza limite minimo del numero dei presenti per rendere la votazione valida). Il Comitato direttivo provvisorio, durante la sua permanenza in carica di quattro mesi non rinnovabili, rappresenta collegialmente l’organo amministrativo ed esecutivo dell’Associazione. Esso, tuttavia, delega al coordinatore debitamente eletto con votazione messa a verbale la rappresentanza legale nei confronti di terzi, anche in caso di controversie civili e penali e la facoltà di aprire e chiudere conti correnti, investire o disinvestire fondi, effettuare acquisizioni, acquisti, noleggio, affitto o uso di beni e servizi. Per qualunque altra decisione, vale il principio che il coordinatore, i vice-coordinatori e i responsabili dei vari settori, onde espletare legittimamente le loro funzioni in relazione a determinate iniziative, avranno la necessità dell’approvazione da parte della maggioranza assoluta dei presenti  (senza limite minimo del numero dei presenti per rendere la votazione valida). ad una sessione di voto del Comitato convocata dal coordinatore.

Articolo 7
(Segreteria)
Allo scadere della durata in carica del Comitato direttivo provvisorio (quattro mesi a partire dalla costituzione della presente Associazione), verrà nominato o eletto un Segretario di “New Deal per xxx”. Qualora, allo scadere del mandato del predetto Comitato ancora non sia stata istituita ufficialmente in Assemblea Generale Costituente l’Associazione “Eleanor Roosevelt per il Socialismo Liberal”, il presidente del Comitato Costituente della ER (vedi articoli 1 e 2 della Bozza di Statuto della ER), sentiti i membri dell’ex Comitato direttivo provvisorio della presente Associazione, provvederà a nominare un Segretario pro-tempore, che rimarrà in carica per due mesi, rinnovabili (sempre da parte del presidente CC della ER, di concerto con l’ex Cdp della “New Deal per xxx”, a favore di medesima o altra persona) fintanto che la ER e le sue strutture regionali, provinciali, comunali e locali non siano state debitamente elette. Qualora, invece, allo scadere del mandato del predetto Comitato direttivo provvisorio, sia stata già ufficialmente istituita l’Associazione “Eleanor Roosevelt per il Socialismo Liberal”, diventerà de iure segretario della presente Associazione “New Deal per xxx”, il Segretario regionale o provinciale o comunale o di sezione locale debitamente eletto, fra le strutture della ER, in relazione alla specifica ampiezza territoriale che detta Associazione “New Deal per xxx” abbia assunto nella sua azione pregressa. Con tale Segretario, assumeranno incarichi di Segreteria gli stessi membri della Segreteria regionale o provinciale o comunale o di sezione locale che, al momento di subentrare, ricoprano medesimi ruoli nell’ambito della ER. Il Segretario è l’organo amministrativo ed esecutivo della presente Associazione, di cui ha rappresentanza legale nei confronti di terzi, anche in caso di controversie civili o penali. Il Segretario, avvalendosi della collaborazione di tutti i membri della sua Segreteria formalmente nominati e revocabili in qualunque momento con atto altrettanto formale e scritto (ma solo in sede di “Eleanor Roosevelt”, perciò i collaboratori di Segreteria regionale o provinciale o comunale o locale che siano in carica nella ER, per essere revocati nella presente “New Deal per xxx”, devono prima essere revocati nell’Associazione “madre”) gestisce e governa l’Associazione in ogni sua attività finalizzata al conseguimento degli scopi associativi. Il Segretario e i membri della sua Segreteria, per delega, possono assumere ogni iniziativa di natura amministrativa, regolamentare o economico-finanziaria (aprire e chiudere conti correnti, investire o disinvestire fondi, effettuare acquisizioni, acquisti, noleggio o affitto di beni e servizi, e cosi via) ordinaria o straordinaria. Il Segretario predispone ogni anno il bilancio preventivo e quello consuntivo e lo sottopone all’approvazione a maggioranza assoluta dei membri della Assemblea parlamentare dei soci (in caso di mancata approvazione del bilancio preventivo o consuntivo il Segretario è dichiarato decaduto in sede della “New Deal per xxx” -ma non nella ER- e l’Ufficio di Presidenza della “Eleanor Roosevelt” provvede a nominare un Commissario che i soci della presente Associazione riconosceranno come il massimo vertice apicale, sino a rinnovo della Segreteria regionale o provinciale o comunale o locale che abbia la prerogativa di assumere anche il ruolo di Segreteria della presente “New Deal per xxx”.  Il Segretario stabilisce l’importo annuale della quota associativa e quello della tassa d’iscrizione. Il Segretario amministra altresì il patrimonio dell’Associazione, sotto il controllo di tutte le attività ispettive disposte dagli Organi dell’Associazione “madre” Eleanor Roosevelt deputati a ciò, Ufficio di Presidenza della ER in primis. Il Segretario può conferire deleghe speciali, anche a soggetti estranei all’Associazione, relativamente all’espletamento di particolari attività. Il Segretario può inoltre stabilire delle indennità di servizio e dei rimborsi spese per quelle cariche dell’Associazione che assorbano una eccezionale quantità di energie e risorse lavorative costanti e continuative.

Articolo 8
(Assemblea parlamentare dei soci)
L’Assemblea parlamentare dei soci della “New Deal per xxx” è costituita originariamente da tutti quei soci che, essendo prima iscritti all’Anagrafe degli aspiranti costituenti dell’Associazione “Eleanor Roosevelt per il Socialismo Liberal” e poi formalmente divenuti soci fondatori o ordinari della stessa ER, siano stati anche tesserati come soci fondatori o ordinari della “New Deal per xxx”. In seguito, qualora il numero dei soci complessivi della presente Associazione fosse troppo grande (migliaia di iscritti) per consentirne una riunione efficace nell’esercizio delle sue prerogative, l’Ufficio di Presidenza dell’Associazione “madre” Eleanor Roosevelt potrà disporre, da parte di tutti i soci della “New Deal per xxx”, l’elezione di propri rappresentanti (secondo una debita e adeguata proporzione) in sede di Assemblea parlamentare. Tale Assemblea parlamentare dei soci della “New Deal per xxx” si riunisce in sessione ordinaria due volte all’anno e in eventuale sessione straordinaria in ogni momento, con apposita convocazione da parte del Segretario, su istanza ufficiale dell’Ufficio di Presidenza della ER. L’Assemblea parlamentare dei soci della “New Deal per xxx” ha la prerogativa di discutere prima, proporre emendamenti e integrazioni e poi approvare o bocciare il bilancio preventivo e consuntivo presentato dal Segretario, Parimenti, ha facoltà di discussione (da mettere a verbale) a proposito della gestione di questa Associazione “New Deal per xxx”, che va tuttavia considerata come del tutto subordinata e vincolata alle attività e agli scopi associativi della “Eleanor Roosevelt”, tanto più che tutti i soci della presente Associazione “New Deal per xxx”, per essere tali, devono anche essere aspiranti soci o soci effettivi della Associazione “madre” ER.

Articolo 9
(Totale e incondizionata subordinazione della presente Associazione “New Deal per xxx” all’Associazione “madre” Eleanor Roosevelt per il Socialismo Liberal e ai suoi organi consulenziali, dirigenti, ispettivi e giudicanti)
Come più volte ribadito nei vari articoli del presente Statuto, l’Associazione “New Deal per xxx”, si subordina in modo incondizionato e totale alle attività, agli scopi associativi e agli organi consulenziali, dirigenti, ispettivi e giudicanti della “Eleanor Roosevelt”, tanto più che tutti i soci della presente Associazione “New Deal per xxx”, per essere tali, devono anche essere aspiranti soci o soci effettivi della Associazione “madre” ER. E, dunque, non vi è altro che subordinazione totale e incondizionata di certi soci a sé medesimi e agli organi dirigenti pro-tempore democraticamente eletti in sede di Associazione “madre” Eleanor Roosevelt. In questo senso, Organi della ER come la Segreteria nazionale, regionale o provinciale o comunale o di sezione locale (a secondo di chi sia deputato a ricoprire, ex articolo 7 del presente Statuto, i vari incarichi di Segreteria); come la Segreteria Generale, l’Ufficio di Presidenza, il Collegio dei Revisori dei Conti, il Collegio dei Probiviri e il Collegio di Cassazione, vengono accolti, mediante l’approvazione del presente Statuto, come aventi suprema e indiscutibile autorità (a norma degli articoli dello Statuto della ER allegato al presente Statuto) su ogni e ciascuna attività sociale e organo associativo della presente Associazione “New Deal per xxx”.

Articolo 10

(Fondo Patrimoniale)
Il Fondo Patrimoniale dell’Associazione “New Deal per xxx” è costituito dai beni mobili e immobili di proprietà dell’Associazione e dagli avanzi di gestione non reimpiegati. Esso è formato dalle tasse e dalle quote sociali e dagli eventuali contributi volontari degli associati; dai contributi di enti pubblici e di altre persone fisiche e giuridiche; da eventuali erogazioni, donazioni e lasciti. Nessun associato potrà chiedere divisioni del Fondo Patrimoniale, né pretendere, in caso di recesso o esclusione, alcuna quota ad alcun titolo

Articolo 11

(Scioglimento e Liquidazione)
L’eventuale scioglimento dell’Associazione “New Deal per xxx”  può essere proposta solo dall’Ufficio di Presidenza dell’Associazione “madre” Eleanor Roosevelt per il Socialismo Liberal. E, per essere ratificata, deve ricevere il voto di approvazione da parte dell’Assemblea Generale della “Eleanor Roosevelt”, con maggioranza assoluta dei presenti al voto, da tenersi entro e non oltre due mesi dal momento in cui sia stato proposto/richiesto. I beni di proprietà dell’Associazione “New Deal per xxx”, una volta estinte le eventuali obbligazioni in essere alla data della liquidazione, saranno incamerati dal Fondo Patrimoniale della Associazione “madre” Eleanor Roosevelt per il Socialismo Liberal, della quale, d’altronde, sono soci a tutti gli effetti gli stessi associati della “New Deal per xxx”. I quali associati, dunque, in caso di scioglimento e liquidazione, scioglieranno e liquideranno a favore di se medesimi in quanto membri di una parallela e sovraordinata entità associativa.

 

 

LE CITTADINE E I CITTADINI DI DEMOCRAZIA RADICAL POPOLARE (www.democraziaradicalpopolare.it)

con

I FRATELLI DI GRANDE ORIENTE DEMOCRATICO (www.grandeoriente-democratico.com)

[ Articolo del 7-12 settembre 2014 ]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per comunicazioni, scrivete a: info@democraziaradicalpopolare.it