Content Banner  

 

Le posizioni finali di DRP, MR e GOD sul Referendum costituzionale di domenica 4 dicembre 2016

 

 

 

Riassumendo: la posizione del Movimento Roosevelt e di alcuni suoi dirigenti (che più si sono esposti sul punto) in relazione al Referendum costituzionale di domenica 4 dicembre 2016 è quella che si può ricavare dalla lettura/visione/ascolto di:

“Nino Galloni gonfia di schiaffoni anche la Presidenza del Consiglio”, Video Youtube pubblicato da Byoblu il 23 novembre 2016 (clicca per visualizzare)

“Nino Galloni e Paolo Maddalena a proposito del referendum sulla riforma Boschi e l’economista Gaël Giraud a proposito di un possibile “nuovo ruolo” dell’Euro”, articolo di Vincenzo Bellisario pubblicato sul Blog MR il 24 novembre 2016 (clicca per leggere)

“RIFORMA COSTITUZIONALE: 5° Riforma del Titolo V [Stato e Regioni]”, articolo di Sergio Magaldi pubblicato il 18 novembre 2016 su Lo Zibaldone di Sergio Magaldi (con dentro i link ad altri contributi sui temi referendari).

“VANTAGGI E SVANTAGGI DELLA RIFORMA COSTITUZIONALE”, articolo di Sergio Magaldi pubblicato il 27 novembre 2016 su Lo Zibaldone di Sergio Magaldi

“MATTEO RENZI , I SONDAGGI E LE STELLE”, articolo di Sergio Magaldi pubblicato il 1 dicembre 2016 su Lo Zibaldone di Sergio Magaldi

"Le mie critiche al referendum”, articolo di Paolo Mosca pubblicato il 29 novembre 2016 sul Blog MR

“Referendum costituzionale del 4 dicembre 2016 nella prospettiva rooseveltiana”, articolo pubblicato il 25 novembre 2016 sul Blog MR

“Referendum Italia, America, Europa”, articolo pubblicato il 2 dicembre 2016 sul Blog MR.

Per quel che riguarda GOD, fanno fede le dichiarazioni recenti del suo Gran Maestro Gioele Magaldi, riportate in:

“Dalla Massoneria all’Università: cosi si decide il Si e il No in salotti, fabbriche e circoli di Napoli”, articolo di Alessio Gemma pubblicato il 29 novembre su REPUBBLICA (clicca per leggere).

Noi di DRP, invece, voteremo e faremo votare NO, perché nel complesso non ci piacciono le singole riforme costituzionali proposte da Renzi & Company, pur non ritenendo un’eventuale vittoria del SI la catastrofe annunciata da tanti “apocalittici” nostrani, i quali sembrano aver confuso la Politica per un mix tra uno scontro tribale e un melodramma perpetuo.

 

LE CITTADINE E I CITTADINI DI DEMOCRAZIA RADICAL POPOLARE (www.democraziaradicalpopolare.it)

[ Articolo del 3 dicembre 2016 ]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per comunicazioni, scrivete a: info@democraziaradicalpopolare.it