Content Banner  

 

Il Tragico, subdolo e cinico Bluff di Matteo Renzi

 

 

 

 

Ci dispiace, in altri interventi, pur molto severi verso il neosegretario PD e neopremier non eletto, di avergli dato una qualche apertura di credito, di aver opinato che fosse possibile una sua sterzata in prospettiva autenticamente progressista e anti-crisi.
Così non è e non sarà.
Su Matteo Renzi, purtroppo, avevano ragione sin dall’inizio i Massoni di Grande Oriente Democratico.
Sono rimasti inascoltati, evidentemente, i nostri

Appello n.1 del 2014 di Democrazia Radical Popolare a Matteo Renzi, affinché usi bene il suo libero arbitrio e scelga una via maestra diversa da quella che porta agli oligarchi semi-nascosti e rappresentati istituzionalmente da Mario Draghi, Giorgio Napolitano, Angela Merkel, etc. (clicca per leggere)

Appello n. 2 del 2014 di Democrazia Radical Popolare a Matteo Renzi…Se il nuovo segretario PD vuol dare un segnale di buona fede e onestà, cominci con lo stoppare la privatizzazione di poste italiane, che si preannuncia come l’ennesima truffa ai danni del Popolo Italiano (clicca per leggere)

Appello n.3 del 2014 di Democrazia Radical Popolare a Matteo Renzi...Se l'aspirante leader non vuole fallire e divenire odioso dinanzi al Popolo Italiano come Monti o risibile e grottesco come Letta, cominci a mettere il guinzaglio a Davide Serra e agisca tempestivamente tanto per risolvere la vicenda Electrolux che per impedire la privatizzazione truffaldina di Poste Italiane (clicca per leggere)

Appello n. 4 del 2014 di Democrazia Radical Popolare a Matteo Renzi: attenzione a Francesco Giavazzi, perché dicono che porti sfiga, oltre ad essere un trombone incompetente (clicca per leggere)

Appello n. 5 del 2014 di Democrazia Radical Popolare a Matteo Renzi: abbandoni i cattivi consiglieri neoliberisti; faccia un governo costituente di alto profilo, con un programma progressista, keynesiano e rooseveltiano; cerchi un largo consenso in Parlamento;  si dimetta a vada subito ad elezioni, se non riesce ad attuare rapidamente riforme e provvedimenti significativi ed incisivi (clicca per leggere)

Appello n. 6 del 2014 di Democrazia Radical Popolare a Matteo Renzi: si illumini in tempo, prima di finire nel burrone…e scelga ministri autenticamente progressisti, soprattutto per il dicastero dell’economia e per quello degli affari europei (clicca per leggere)

DRP sospende il giudizio sul neocostituito Governo Renzi, invita il premier a licenziare e a sostituire quanto prima Pier Carlo Padoan e rinnova gli appelli per un nuovo corso rooseveltiano e keynesiano del renzismo (clicca per leggere)

Matteo Renzi e Graziano Del Rio si prendano PierGiorgio Gawronski come consulente economico della Presidenza del Consiglio, onde mettere a fuoco una sapiente e necessaria proposta di riforma dell’eurozona che parta dall’Italia (clicca per leggere)

DRP, GOD, le presunte illusioni sul conto del Governo Renzi e una questione di metodo approvata anche dal nostro leader Gioele Magaldi (clicca per leggere)

Appello n.7 del 2014 di Democrazia Radical Popolare a Matteo Renzi: da Burattino-Pinocchio diventi un Uomo e un Politico vero, cambi programma di governo e si renda autonomo da Burattinai, Gatti, Volpi e Mangiafuochi vari (clicca per leggere)

Le mistificazioni e i paralogismi politici di Matteo Renzi, di Martin Schulz e del PSE su Europa, Democrazia, Debito Pubblico, Conti in ordine degli Stati e futuro dei nostri figli (clicca per leggere).

Così, appare utile guardare a Renzi per quello che è e non per quello che avrebbe potuto essere.
In tal senso, appare utile la lettura pre-pasquale di

DRP rilancia “Il Gioco delle Tre Carte”, by Giacomo Bracci e Francesco Ruggeri (clicca per leggere)

“Disoccupazione giovanile: le antiche terapie del governo Renzi”, articolo del 17 aprile 2014 by Guglielmo Forges Davanzati per MICROMEGA (clicca per leggere)

“’Progetto vecchio e pericoloso’, Gallino boccia il Job Act”, articolo-intervista del 14 aprile 2014 by Giacomo Russo Spena per MICROMEGA (clicca per leggere)

“Def 2014: le fonti della non-crescita”, articolo del 14 aprile 2014 by Paolo Pini per MICROMEGA (clicca per leggere).

E a breve produrremo altri interventi di simile tenore e spessore -direttamente nostri o di analisti di analoga sensibilità critica- rispetto alla tragicomica “Renzinomics”.

 

LE CITTADINE E I CITTADINI DI DEMOCRAZIA RADICAL POPOLARE (www.democraziaradicalpopolare.it)

[ Articolo del 17-18 aprile 2014 ]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per comunicazioni, scrivete a: info@democraziaradicalpopolare.it