Content Banner  

 

Democrazia Radical Popolare presenta e loda alcuni recenti interventi di Paul Krugman, Piergiorgio Gawronski, Barbara Spinelli e Sergio Bruno sui funesti Nani europei ed italiani che mal governano la Res Publica, ma rinvia ad una interpretazione dolosa, pianificata e non colposa delle politiche di Austerità vigenti

 

 

 

 

Consigliamo a tutti, dopo aver meditato su

Democrazia Radical Popolare irride ai patetici e gravemente insufficienti provvedimenti del Governicchio Letta (clicca per leggere),

la lettura dei seguenti, recenti articoli:

“Il nobel Krugman sferza gli economisti appecoronati all’Europa dell’austerity”, articolo per New York Times e Sole 24 Ore, riprodotto per DAGOSPIA il 14 maggio 2013 (clicca per leggere)

“La crisi si risolve con la democrazia”, articolo del 17 maggio 2013 by PierGiorgio Gawronski per IL FATTO QUOTIDIANO (clicca per leggere)

“Europa, il sonno della politica”, articolo del 15 maggio 2013 by Barbara Spinelli per MICROMEGA (clicca per leggere)

“I nani d’Europa e la società dimenticata”, articolo del 13 maggio 2013 by Sergio Bruno per SBILANCIAMOCI.INFO (clicca per leggere).

Tutti straordinariamente lucidi, appropriati, utili e sagaci, questi recenti interventi di Paul Krugman, PierGiorgio Gawronski, Barbara Spinelli e Sergio Bruno sulle questioni più urgenti di politica ed economia dell’area europea.
C’è solo un aspetto carente nelle analisi di questi benemeriti (per la passione civile democratica che li contraddistingue) intellettuali.
Essi sembrano stupirsi dell’insipienza delle elites economiche e politiche della UE, della loro incapacità di comprendere le vere cause della crisi in corso, così come di individuare le giuste “ricette” per porvi rimedio.
Essi, perciò, ritengono che le classi dirigenti europee siano attualmente composte di “nani”, in confronto a quei “giganti” che ricostruirono la società del Vecchio Continente nel Secondo Dopoguerra.
Proponiamo non tanto a Paul Krugman (che sa benissimo a cosa ci riferiamo, ma preferisce non parlarne mai nelle sue dichiarazioni ufficiali, per motivi vari…), quanto a PierGiorgio Gawronski, a Barbara Spinelli, a Sergio Bruno e a tanti altri intellettuali convinti della natura tutto sommato colposa della crisi in corso, di mutare prospettiva, di fare una piccola rivoluzione copernicana nell’interpretazione di quanto sta accadendo in Europa.
Provate a cambiare punto di vista, cari Gawronski, Spinelli, Bruno, etc.
La classe politica europea attuale è in effetti composta di “nani” e in qualche caso anche di “ballerine”, che spesso non sanno quel che fanno.
Attorno a costoro vi sono accademici, burocrati e pennivendoli che capiscono ancor meno e si limitano ad eseguire come somari un copione che altri hanno scritto per loro.
Ma siamo sicuri che, oltre i politicanti nani, le ballerine, i pennivendoli e gli accademici (prezzolati un tanto a comparsata televisiva per incensare le sorti magnifiche e progressive del rigore dei conti e dell’austerità espansiva), non vi siamo menti pensanti, che sapevano sin dall’inizio come e quanto, operando così come si è operato, si sarebbe sprofondati nella recessione ormai divenuta depressione? Siamo sicuri che non vi siano menti pensanti che perseguono un piano lungimirante e ben strutturato per ridisegnare in senso tecnocratico e  neo-aristocratico la società europea, con individui delle classi medie e basse sempre più proletarizzati, abbrutiti e trasformati di fatto se non di diritto da cittadini in sudditi?
Noi vi poniamo questa domanda.
Voi cercate di darvi una risposta.
Magari dopo aver meditato su alcuni modesti contributi analitici nostri e dei Fratelli di GOD. Contributi rivelatisi poi alquanto profetici, come:

Grande Oriente Democratico a fianco del popolo europeo in piazza contro l’Austerity, a fianco di lavoratori, studenti e di tutti i cittadini indignati e schifati dalla pessima governance di UE, BCE e complici vari (del 3-16 novembre 2012, clicca per leggere)

Democrazia Radical Popolare, Grande Oriente Democratico, gli Eurobond e l'esito scontato del Consiglio europeo del 27-28 giugno 2012 a Bruxelles (del 27-28 giugno, clicca sopra per leggere)

L'ennesima Truffa Manipolatoria dell'ennesimo inutile Vertice Europeo del 28-29 giugno 2012. Commento di DRP a "Vertice Ue, si a scudo spread e 'salva stati'. Vittoria di Monti e Hollande, Merkel ko", articolo del 29 giugno 2012 by Stefano Feltri per IL FATTO QUOTIDIANO (del 29-30 giugno, clicca sopra per leggere)

Mario Monti Massone contro-iniziato, bugiardo, spregiudicato, cinico e iettatore che lavora alla rovina dell'Italia e dell'Europa (del 2-5 luglio 2012, clicca per leggere)

4 luglio 1776-4 luglio 2012. La drammatica assenza di una coscienza patriottica europea che, al pari di quella massonica statunitense di fine Settecento, proclami una Dichiarazione di Indipendenza dagli Avvoltoi che stanno lacerando e macellando il Vecchio Continente, fingendo di volerlo salvare (del 2-5 luglio 2012, clicca per leggere)

Grande Oriente Democratico e la scoperta frammentaria ed occasionale del Back-Office del Potere da parte dei giornalisti italiani. Commento a "Il vero potere è quello del 'Sistema'", articolo del 5 luglio 2012 by Giorgio Meletti per IL FATTO QUOTIDIANO (del 6-8 luglio 2012, clicca per leggere)

GOD avvisa: il Massone contro-iniziato Mario Monti aspira al Quirinale nel 2013, per portare meglio a compimento la sua opera di devastazione politico-sociale ed economica dell'Italia (+ qualche avvertimento al Fratello Barack Obama se non vuole perdere le elezioni) (del 9-12 luglio 2012, clicca per leggere)

14 luglio 1789: Rivoluzione Francese/ 14 luglio 2012: La Piovra Oligarchica che espande i suoi tentacoli globalizzati / 14 luglio 20XX: Rivoluzione Democratica anti-tecnocratica e anti-oligarchica (del 13-15 luglio 2012, clicca per leggere)

La Catastrofe europea e occidentale. Grande Oriente Democratico e Democrazia Radical Popolare avevano previsto per tempo (dall'estate 2011) quello che sarebbe accaduto, e l'avevano ribadito anche all'indomani degli stolti commenti ottimisti sul vertice europeo del 28-29 giugno 2012:... (del 21-22 luglio 2012, clicca per leggere)

Commento di DRP a "Venti anni di decrescita chiamata 'fiscal compact'", articolo del 20 luglio 2012 per KEYNES BLOG e a "Il gioco delle parti tra Monti e Merkel sugli Eurobond", pezzo del 23 luglio 2012 per KEYNES BLOG ripreso da un articolo del 12 luglio di Domenico Mario Nuti (del 24 luglio 2012, clicca per leggere)

DRP: laissez faire, laissez passer! Si lasci fare come desiderano i vertici attuali della TROIKA UE, BCE e FMI. Si lasci che Mitt Romney vinca negli USA. Si lasci che la governance politico-economica dell'Europa rimanga in mano di Merkel, Draghi, Van Rompuy, Monti, etc. (per conto terzi).... (del 25-27 luglio 2012, clicca per leggere)

Un Massone Manipolatore, Masnadiero, Contro-Iniziato ed Eversivo peggiore di Mario Monti: il Fratello Mario Draghi (del 25-27 luglio 2012, clicca per leggere)

GOD avvisa i somari del circuito politico-mediatico italiano (ed europeo): la Tempesta Perfetta dei Massoni Contro-Iniziati Mario Draghi e Mario Monti si è già consumata. Ad agosto 2012 solo repliche del dèjà vu e sceneggiata in stile poliziotti buoni/poliziotti cattivi (del 2-6 agosto 2012, clicca per leggere)

La Raffinata "Truffa" del Venerabilissimo Maestro Mario Draghi & dei suoi Sodali (del 24 agosto-11 settembre 2012, clicca per leggere)

Il Massone tecnocratico Mario Monti si fa alzare la palla dal para-massonico Council on Foreign Relations (consolidato pensatoio di grembiulini elitari) e schiaccia ogni residuo anelito di sovranità democratica per il popolo italiano (del 28 settembre-2 ottobre 2012, clicca per leggere).

E dopo questi ed altri simili contributi chiarificatori vergati nei mesi passati, rinviamo anche ai seguenti interventi più recenti, tanto per mettere meglio a fuoco anche l’attuale situazione italiana (pressoché disperata) e il sempre più ambiguo e deleterio ruolo assunto da chi governa la BCE in finta polemica con la Bundesbank:

DRP: la cinica faccia di bronzo di Mario Draghi in visita alla LUISS di Roma e i suoi funesti e fallimentari paradossi economici (clicca per leggere)

Enrico Letta, un Para-Massone diligente, mediocre, subalterno e servizievole, all'Obbedienza dei circuiti massonici sovranazionali più reazionari e antidemocratici (clicca per leggere)

Il para-massonico governo del Para-Massone Enrico Letta si configura come un Monti-bis con qualche foglia di fico, segnato dalla pesante tutela tecnocratica e anti-crescita del Massone Mario Draghi, esercitata per mezzo del suo fido scudiero, il Massone Fabrizio Saccomanni, nominato Ministro dell'Economia in barba ai desiderata del Massone Berlusconi (clicca per leggere)

Il Massone di rito draghiano Fabrizio Saccomanni conferma subito le previsioni di Grande Oriente Democratico sul tipo di politiche economiche del Governo Letta (clicca per leggere)

Qui non si parla né di complotti, né di cospirazioni occulte.
Tutto avviene abbastanza allo scoperto.
Ammesso che si indossino le lenti giuste per guardare e comprendere.

 

LE CITTADINE E I CITTADINI DI DEMOCRAZIA RADICAL POPOLARE (www.democraziaradicalpopolare.it)

[ Articolo del 15-18 maggio 2013 ]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per comunicazioni, scrivete a: info@democraziaradicalpopolare.it