Content Banner  

 

DRP presenta e rilancia due interessanti articoli di Enrico Grazzini

 

 

 

 

Presentiamo e rilanciamo due articoli di un interessante giornalista e intellettuale, Enrico Grazzini.
Il primo è

“Precari, il governo Letta vuole imitare il modello Schröder?”, articolo del 21 giugno 2013 by Enrico Grazzini per IL FATTO QUOTIDIANO (clicca per leggere).

Esso ben si ricollega alle considerazioni che facevamo in

DRP rilancia la Lettera Aperta di Piergiovanni Alleva a Guglielmo Epifani, pubblicata il 20 giugno 2013 sul FATTO QUOTIDIANO (clicca per leggere)

Uno Scendi-Letta al malgoverno dell'Italia (clicca per leggere).

Il secondo è invece

“Occorre una svolta: ultimatum alla Merkel oppure uscire dall’euro”, articolo del 27 giugno 2013 by Enrico Grazzini per MICROMEGA (clicca per leggere).

Rispetto a quest’ultimo, eccellente pezzo, constatiamo con soddisfazione che esso si trova in perfetta sintonia, per diversi aspetti, con quanto Noi e i Massoni di GOD andiamo dicendo da tempo.
Con due sole chiose.
Il problema sostanziale dell’eurozona non è la Germania in se stessa, ma l’uso, quale nazione kapò per ri-educare e destrutturare altri paesi, che di essa fanno determinati gruppi sovra-nazionali, come spiegato in tanti contributi, uno dei quali è ad esempio:

Germania 1933-1938 e 2005-2012. Da Hitler alla Merkel. Cioè quando i tedeschi diventano teste di ponte di esperimenti oligarchici ed egemonici ai danni dei popoli europei (clicca per leggere).

Infine: è vero che bisogna essere pronti anche ad uscire tatticamente dall’euro, dando l’ultimatum alla Merkel, ma Noi riteniamo che la battaglia più giusta consista nel perseguire fino in fondo una strategia di vera integrazione democratica europea.
Senza egemonie di singole nazioni, senza che i centri decisionali siano nelle mani di tecnocrati non eletti (e operanti per conto terzi), ma con un Popolo Europeo Sovrano rappresentato in un Parlamento continentale cui qualunque organo esecutivo debba rendere conto, ricevendo voti di fiducia o sfiducia.

 

LE CITTADINE E I CITTADINI DI DEMOCRAZIA RADICAL POPOLARE (www.democraziaradicalpopolare.it)

[ Articolo del 27-29 giugno 2013 ]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per comunicazioni, scrivete a: info@democraziaradicalpopolare.it