Content Banner  

 

Commento di DRP a “Rivoluzione Francese: la versione di G. e Monsignor Bienvenu”, articolo del 26 giugno by Francesco Maria Toscano

 

 

 

 

Ci riferiamo a

“Rivoluzione Francese: la versione di G. e Monsignor Bienvenu”, articolo del 26 giugno by Francesco Maria Toscano (clicca sopra per leggere).

L’articolo e i riscontri maturi, sobri e consapevoli di Francesco Maria Toscano alle nostre pur benevole critiche contenute in

Commento di DRP a "Una diversa lotta di classe", articolo del 22 giugno 2012 by Francesco Maria Toscano (clicca sopra per leggere),

ci hanno ancor più convinto (non che ce ne fosse bisogno) della assoluta buona fede e condivisibilità del ragionamento dell’animatore del Blog “il Moralista” (www.ilmoralista.it).

Peraltro, troviamo significativo il dialogo che Francesco Toscano cita dal capolavoro del Massone Victor Hugo, I Miserabili.
Il personaggio “G”, vecchio membro della Convenzione che rivendica il valore storico epocale e positivo della Rivoluzione francese nel colloquio con Monsignor Bienvenu, si qualifica chiarissimamente come un rivoluzionario di stampo liberal-democratico (e massonico).
Costui, che nel 1793 e successivamente doveva aver certamente combattuto e avversato la canaglia sanguinaria e terrorista guidata da Robespierre e Saint-Just, tuttavia non accetta che venga contestato tutto il percorso rivoluzionario, soltanto a causa degli eccessi di personaggi, i quali non erano stati più crudeli e iniqui di quanto non fossero ai loro tempi i “guardiani dell’Ancien Régime”.
Anzi, per i veri custodi della memoria della Rivoluzione inaugurata il 14 luglio 1789, l’esperienza dispotica e reazionaria dell’antico ordine non era molto dissimile dall’involuzione autoritaria e illiberale messa in opera da Maximilien Robespierre e seguaci, fintanto almeno che questi lugubri individui non erano stati fermati e destinati a quella stessa ghigliottina di cui avevano abusato così crudelmente.

LE CITTADINE E I CITTADINI DI DEMOCRAZIA RADICAL POPOLARE

[ Articolo del 27-28 giugno 2012 ]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per comunicazioni, scrivete a: info@democraziaradicalpopolare.it