Content Banner  

 

Aut aut tra innovazione e no, by Mattia Granata, con chiosa di DRP

 

 

 

 

Abbiamo letto con attenzione

“Aut aut tra innovazione e no”, articolo dell’8 agosto 2014 by Mattia Granata per MATTIAGRANATA.IT (clicca per leggere).

Ci ha interessato tutto il senso del ragionamento, che invitiamo i nostri lettori a ripercorrere in lungo e in largo.
In particolare, ci ha colpito questo passaggio finale dell’ottimo e ragionevolmente pessimista Granata:

“La verità è che oggi, 2014, in questo Paese quasi tutti hanno il potere di tenere fermo il tempo, ma nessuno, nessuno, ha il potere sufficiente, alle condizioni date, per rimetterlo in moto.
Potrà apparire pessimistico, ma capirlo è il punto di partenza per invertire la rotta. Un processo difficile, altrimenti impossibile.”

Ecco, al sacrosanto (e talora fecondo, più di quanto si pensi) pessimismo della ragione (che, però, nell’argomentazione dello stesso Granata, apre alla speranza che una lucida consapevolezza smaliziata possa servire ad “invertire la rotta”, verso sorti se non magnifiche, almeno progressive…), ci sentiamo di aggiungere, come elemento complementare, un solido e ben strutturato ottimismo della volontà.
Basato su cosa?
Sulla straordinaria affluenza qualitativa e quantitativa al processo di costituzione dell’Associazione “Eleanor Roosevelt per il Socialismo Liberal”, dei cui presupposti ideologici e delle cui finalità associative pre-politiche, inclusive e traversali (rispetto ai partiti dell’intero arco costituzionale) si parla chiarissimamente in

Anagrafe degli aspiranti costituenti dell'Associazione "Eleanor Roosevelt per il Socialismo Liberal" (a cura di DRP e GOD). Aggiornamento del 9 luglio 2014 (clicca per leggere)

Bozza di Statuto dell'Associazione "Eleanor Roosevelt per il Socialismo Liberal". Aggiornamento del 9 luglio 2014 (a cura di DRP e GOD) (clicca per leggere),

in attesa di avere a disposizione, già nelle prossime ore, nuovi e più integrali aggiornamenti di tali testi-manifesti pre-politici.
E in attesa di offrire i dati parziali relativi all’affluenza di “aspiranti iscritti” alla ER, pur nel rispetto della privacy e dell’anonimato di coloro che, una volta raggiunta quota 11.260 aspiranti costituenti, saranno convocati a Roma per una Assemblea Plenaria di costituzione ufficiale dell’Associazione, con elezione contestuale dei primi organismi rappresentativi e organi dirigenti pro-tempore delle stessa.

Solo di qui, solo dalla grande epopea pre-politica, civile, culturale e ideologica della “Eleanor Roosevelt”, rivolta a tutti gli autentici progressisti e riformatori di sedicente sinistra, sedicente centro e sedicente destra, potrà partire quel “potere sano, virtuoso e forte” in grado di rimettere in moto quel “tempo” che, a partire dalle analisi impietose di Mattia Granata (e di moltissimi altri lucidi osservatori della presente situazione italiana ed europea), sembra davvero essersi fermato.
Solo di qui, dall’azione della “Eleanor Roosevelt”, i vari partiti dell’arco costituzionale, se vorranno, potranno trarre quella linfa vitale necessaria a rigenerare i fondamenti sostanziali di una democrazia autenticamente ispirata a valori di libertà, fratellanza, pluralismo, uguaglianza delle opportunità, giustizia sociale, meritocrazia senza competitività cinica e spietata; e dunque anche cura solidale di tutti e di ciascuno, nella consapevolezza che non esiste sistema democratico senza primato della sovranità popolare a tutti i livelli e senza diritto universale al lavoro e ad una vita dignitosa per ogni individuo e per ogni generazione.

 

LE CITTADINE E I CITTADINI DI DEMOCRAZIA RADICAL POPOLARE (www.democraziaradicalpopolare.it)

[ Articolo del 4-11 agosto 2014 ]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per comunicazioni, scrivete a: info@democraziaradicalpopolare.it