Content Banner  

 

Associazione New Deal per la Calabria e rapporti con il Movimento Roosevelt (generale, nazionale e calabrese)

 

 

 

 

Dopo essere stati tra i primi avanguardisti del progetto rooseveltiano, aver curato la redazione dell’importantissimo “Manifesto New Deal per la Calabria” (scaricabile su www.ilmoralista.it e su www.newdealcalabria.it) e aver organizzato dei rilevantissimi eventi di presentazione del primo volume di “Massoni. Società a responsabilità illimitata” (su cui presto verrà pubblicato un reportage a cura dei liberi muratori di GOD), alcune decine di soci fondatori dell’Associazione New Deal per la Calabria (vedi www.newdealcalabria.it e Pagina di Facebook “Eleanor Roosevelt & New Deal per la Calabria”) si apprestano ora- in coincidenza con l’inaugurazione ufficiale del nuovo Consiglio regionale- a rilanciare la propria attività civica e metapartitica lungo i confini della propria Polis calabrese.
Ma chi sono i soci fondatori della “New Deal per la Calabria”?
E quali sono i rapporti di costoro, individualmente e in quanto entità collettiva, con il Movimento Roosevelt?
La questione è stata analizzata ed elaborata, nei giorni scorsi, da diversi rooseveltiani (calabresi e non), trovando infine una sintesi adeguata nelle determinazioni ponderate dei due massimi ispiratori del Progetto Roosevelt: Gioele Magaldi e Francesco Maria Toscano (quest’ultimo, anche nella sua duplice veste di presidente eletto dell’Associazione “New Deal per la Calabria” e di candidato a importanti incarichi nazionali/generali nel MR, la cui Assemblea plenaria si terrà a Perugia a fine gennaio/inizi febbraio 2015).
La sintesi è la seguente.

  1. L’Associazione New Deal per la Calabria non farà tesserati propri. Pertanto il numero dei soci attuali di questa entità non potrà variare, se non a seguito di dimissioni o espulsioni di membri che non si riconoscano o non siano riconosciuti più come simpatetici con i principi e le finalità di una organizzazione che, sin dall’inizio, nasceva con la prospettiva sfociata poi nella costituzione del Movimento Roosevelt.
  2. Ogni membro della New Deal per la Calabria (che d’ora in poi denomineremo anche NDPC) sarà tenuto, pena l’immediata decadenza e l’espulsione dal rango di socio NDPC, ad iscriversi tempestivamente al Movimento Roosevelt (vedi le semplici istruzioni offerte al riguardo in www.movimentoroosevelt.com) e a propiziare il concreto tesseramento, presso lo stesso MR (e in vista della Convention generale di Perugia), di svariate altre cittadine e cittadini.
  3. I soci della New Deal per la Calabria che si saranno iscritti al Movimento Roosevelt e che si saranno mostrati positivamente impegnati nel coinvolgimento di altre cittadine e cittadini nella traiettoria rooseveltiana del MR, verranno considerati, ricordati e celebrati, nella storia di questo Movimento e più in generale in quella della contemporaneità (nella quale gli attivisti del MR avranno un ruolo da protagonisti nei mesi e negli anni che verranno), come dei preziosissimi avanguardisti. Come donne e uomini che, prima e meglio di altri nel resto d’Italia, d’Europa e dell’ecumene globalizzata, avevano intuito la necessità di un New Deal “Glocal” (termine che nasce dalla fusione dei termini global e local) per rispondere alla grave crisi politico-economica del XXI secolo.
  4. Tali soci del NDPC, dunque, manterranno in piedi la propria entità associativa, facendone un puntello e un apripista per le attività del Movimento Roosevelt della propria Regione. Infatti, questi benemeriti avanguardisti della “New Deal per la Calabria” saranno a loro volta, insieme a moltissimi altri tesserati calabresi del Movimento Roosevelt, gli animatori e gli elettori e/o i membri dell’Assemblea e della Segreteria calabrese del MR.
  5. Non vi sarà dunque dualismo di sorta tra l’entità associativa “New Deal per la Calabria” e le istituende (dopo la Convention generale di Perugia del MR: fine gennaio/inizi febbraio 2015) Assemblea e Segreteria regionale del MR. Tuttavia, agli avanguardisti della NDPC verrà riservato naturalmente un posto in prima fila sia nel MR calabrese che in quello nazionale e generale, in riconoscimento del ruolo pionieristico svolto nel recente passato e nel presente.
  6. Tra le prime attività della “New Deal per la Calabria” in questi giorni di fine 2014 e nei primi giorni del 2015, vi sarà l’implementazione positivamente aggressiva  e costruttiva del sito ufficiale (sinora messo in stand-by) www.newdealcalabria.it e la pubblicizzazione, mediante esso e tramite qualsivoglia altro organo mediatico locale, regionale, nazionale e sovranazionale, delle iniziative civiche e metapartitiche messe in campo di concerto con tutti gli altri aderenti al Movimento Roosevelt, sia in Italia che nel resto del Mondo.
  7. In particolare, un minuto dopo l’insediamento operativo del nuovo Consiglio regionale e della nuova Giunta regionale calabrese, gli attivisti del NDPC- che sono anche, in quanto tali, attivisti del MR- martelleranno tutti i giorni il nuovo presidente della Regione, i nuovi assessori, i nuovi consiglieri regionali e ogni altro livello istituzionale di potere locale, con la richiesta di declinare concretamente e rapidissimamente, a beneficio della collettività calabrese, le proposte messe nero su bianco nel “Manifesto New Deal per la Calabria” (scaricabile e leggibile su www.ilmoralista.it e su www.newdealcalabria.it).
  8. Ma di tutto ciò e di molto altro ancora che farà da preludio alla importantissima e imminente elezione dell’Assemblea regionale e della Segreteria regionale calabrese del metapartitico Movimento Roosevelt (vedi www.movimentoroosevelt.com), ci soffermeremo senza sosta nei prossimi giorni.

 

PS. Si legga anche, per una migliore messa a fuoco di quali siano i principi e le finalità del Movimento Roosevelt:

Il Movimento Roosevelt è metapartitico, metamassonico e aperto a cittadine e cittadini progressisti (profani e non) di ogni latitudine politico-partitica, spirituale e sociale (clicca per leggere)

 

LE CITTADINE E I CITTADINI DI DEMOCRAZIA RADICAL POPOLARE (www.democraziaradicalpopolare.it)

[ Articolo del 27-30 dicembre 2014 ]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per comunicazioni, scrivete a: info@democraziaradicalpopolare.it