Content Banner  

 

Antonella Colonna Vilasi: una traiettoria di studi per offrire una adeguata comprensione del mondo dell’intelligence service (a cura di DRP)

 

 

 

 

Quella che segue è una sintetica autopresentazione della professoressa Antonella Colonna Vilasi, pregiatissima studiosa di relazioni internazionali, esperta tra le più interessanti ed originali sul tema dei servizi segreti e socia fondatrice del Movimento Roosevelt (www.movimentoroosevelt.com):

 

Sono una studiosa che da molti anni si occupa di studi strategici, sicurezza ed intelligence. Mi chiamo Antonella Colonna Vilasi e sono presidente del Centro Studi sull'Intelligence-UNI. Collaboro con numerose riviste scientifiche, nazionali ed internazionali, con articoli su Intelligence e Sicurezza. Insegno Intelligence in numerose agenzie ed università. Ho pubblicato in inglese: THE HISTORY OF MI6, THE HISTORY OF THE CIA, THE HISTORY OF THE ITALIAN SECRET SERVICES, THE HISTORY OF THE STASI e THE HISTORY OF MOSSAD.

Nel corso delle mie ricerche ho sentito la necessità di sdoganare l'intelligence italiana su piattaforme internazionali, pubblicando una storia dei servizi segreti italiani, un testo che narra i percorsi dell'intelligence italiana dagli stati pre-unitari ai giorni nostri, negli Stati Uniti e Gran Bretagna, in inglese. In Italia, il sentire comune e popolare considera i servizi segreti ammantati da un'alone di opacità e negatività. Il mio percorso ha quindi la direzione di posizionare l'Italia al passo con le intelligence mondiali, nell'attuale difficile congiuntura, e nel contesto delle relazioni internazionali. Per troppi anni infatti la cultura dell'intelligence è stata bistrattata e considerata il semplice braccio esecutore di un potere occulto e complottista. Con il mio percorso di traghettamento, come una sorte di dantesco Caronte, l'Italia può considerarsi posizionata a testa alta nel consesso dell'intelligence community mondiale.

 

LE CITTADINE E I CITTADINI DI DEMOCRAZIA RADICAL POPOLARE (www.democraziaradicalpopolare.it)

[ Articolo del 20 marzo 2015 ]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per comunicazioni, scrivete a: info@democraziaradicalpopolare.it