Content Banner  

 

Anche la specifica rete progressista di Democrazia Radical Popolare farà campagna elettorale a Napoli per Luigi de Magistris Sindaco e per Enzo Peluso Consigliere Comunale cui dare una valanga di preferenze

 

 

 

In perfetta armonia e integrazione con quanto espresso e spiegato in

DRP suggerisce al Movimento Roosevelt di chiudere accordi politico-elettorali con Luigi De Magistris a Napoli e con Beppe Sala a Milano. Roma è un altro tipo di partita... (clicca per leggere)

Luigi De Magistris merita di essere confermato Sindaco di Napoli e GOD invita i massoni partenopei di tutte le Comunioni e logge a votare per lui alle prossime Elezioni comunali 2016. Per diverse ragioni... (clicca per leggere)

Gioele Magaldi a Napoli con Luigi de Magistris ed Enzo Peluso venerdì 29 aprile 2016. Il Movimento Roosevelt, a partire da ora, .... (clicca per leggere)

DRP si congratula con la Presidenza MR per le iniziative in sostegno di Luigi de Magistris ed Enzo Peluso a Napoli, ma chiede altrettanta chiarezza esplicativa sulle Elezioni comunali di Milano e Roma, esortando anche la pubblicazione urgente delle ormai attesissime Lettere Aperte a Beppe Grillo, Casaleggio, Virginia Raggi, ecc. (clicca per leggere),

dichiariamo ufficialmente che anche Noi di DRP, collegati tradizionalmente ad ambienti del centro-sinistra, abbiamo deciso di coinvolgere i nostri simpatizzanti napoletani (anche se militanti in partiti che formalmente sostengono altri candidati) in un voto convinto a favore di Luigi de Magistris Sindaco ed Enzo Peluso Consigliere comunale della Città di Napoli.

D’altra parte, a proposito della nostra tradizionale ascendenza di centro-sinistra, da quando abbiamo contribuito a fondare il Movimento Roosevelt - www.movimentoroosevelt.com – abbiamo anche sposato la convinzione personale di Gioele Magaldi che la vera distinzione politico-ideologica del XXI secolo non sia più tra astratte appartenenze quasi ‘etnico-tribali’, a prescindere, a partiti di sedicente centro, destra o sinistra, bensì tra burattinai e burattini che lavorano per svolte/involuzioni neofeudali e neo-oligarchiche delle società democratiche, e cittadini che invece intendano difendere con le unghie e con i denti la sostanzialità delle conquiste di democrazia, libertà, pluralismo e giustizia sociale a beneficio di tutti e di ciascuno.
Conquiste maturate in un processo secolare, giunto al culmine con la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani approvata all’ONU il 10 dicembre del 1948 e le stagioni della New Frontier kennediana e schlesingeriana di cui si mantenne una certa eco nel concetto di Great Society portato avanti concretamente, nonostante tante ombre e ambiguità, dal suo successore Lyndon Johnson (anni ’60 del Novecento), cosi come dalla gran parte dei governi europei, keynesianamente orientati, dal Secondo Dopoguerra sino alla fine degli anni ’70.

Invitiamo pertanto tutti i cittadini napoletani che intendano mantenersi nel solco di una resistenza democratica a certe pulsioni neoaristocratiche imperanti da troppo tempo in Italia, in Europa e in Occidente (altrove la democrazia non è mai arrivata, sinora) a votare e a far votare con determinazione non soltanto LUIGI DE MAGISTRIS come Sindaco di Napoli (che nel secondo mandato, anche grazie a un significativo apporto di forze rooseveltiane, potrà fare molto meglio che durante il primo), ma anche ENZO PELUSO quale Consigliere comunale che, se dotato di un robusto pacchetto di preferenze, potrà fare la differenza nell’amministrazione della città su tante questioni, progetti e valorizzazioni concretissime e pragmatiche di ideali autenticamente progressisti, filantropici, laici, social-liberali, repubblicani e attenti ad una sovranità popolare sostanziale e non nominalistica.

LE CITTADINE E I CITTADINI DI DEMOCRAZIA RADICAL POPOLARE (www.democraziaradicalpopolare.it)

[ Articolo del 26 aprile 2016 ]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per comunicazioni, scrivete a: info@democraziaradicalpopolare.it